Seleziona una pagina
Dopo il pieno di questi tre giorni di gusto e bontà rimettersi in linea è dura. Ci siamo abituati alle coccole e ora non vogliamo staccarcene.

Grazie ai consigli del Dottor Fabrizio Malipiero e alla fantasia di Doris Pesce, vi dedichiamo questa vellutata di cavolfiore e latte di cocco. Per continuare a coccolarci ma depurandoci.

cavolfiore

La presenza di latte di cocco anziché quello vaccino, ci garantisce una migliore digeribilità e una pausa dai latticini, che dopo questi tre giorni, non può che far bene.
Inoltre la curcuma e lo zenzero possiedono grandi poteri antinfiammatori e antiossidanti. Preferite ovviamente lo zenzero fresco, in radice che potete pulire con un semplice sbuccia carote. E infine vi consigliamo di evitare il pepe per alcuni giorni che possiede ahinoi percentuali infiammanti per l’apparato digerente e di sostituirlo con un pizzico di peperoncino. Quest’ultimo infatti oltre a conferire una piacevole piccantezza alla vellutata, aiuta la nostra circolazione.

INGREDIENTI:
  • 400 g di cavolfiore cotto al vapore
  • 150 g latte di cocco
  • 1/2 bicchiere di acqua
  • 1/2 cucchiaino di curcuma in polvere
  • un pizzico di sale marino integrale
  • un pizzico di pepe
  • zenzero fresco grattugiato

 

PREPARAZIONE:
  • Cuocete a vapore il cavolfiore
  • con un mixer frullatelo aggiungendo man mano il latte di cocco
  • aggiungete il sale ed il peperoncino
  • e infine cuocete a fuoco dolce per qualche minuto
  • aggiungete la curcuma in polvere e lo zenzero fresco
  • mescolate il tutto e mangiate!

 

Noi l’abbiamo provata ed è buonissima, un’ottima alternativa ad una zuppa o una minestra classica e una buona pietanza gustosa ma leggera.

 

Doris Pesce

Pin It on Pinterest