Seleziona una pagina
Rimini, 24/03/2017

la-passione-per-il-buon-cibo-blog
Venerdì 24 marzo nella sala Buonarrivo di Rimini si è tenuto il convegno “La passione per il buon cibo” indetto da Coldiretti e presieduto da diverse personalità interessate nell’ambito dell’alimentazione. E noi di docFaber non potevamo mancare,

è stato molto interessante aggiornarci sulla situazione attuale del territorio grazie agli interventi delle personalità appartenenti a Coldiretti.

Ci siamo emozionati nello scoprire le origini del poeta Giovanni Pascoli insieme a quelle del suo territorio, San Mauro. Emozione scaturita dal legame del poeta con la cultura del buon cibo e della buona tavola e di come questa lo ispirasse nella sua vita letterale. Un po’ come ispira la nostra quotidianità in tutti gli ambiti, anche in quello
lavorativo per noi e per voi.

E infine abbiamo avuto la possibilità di presentare docFaber, la nostra startup e le possibilità che offre alle aziende impegnate nel mondo dell’alimentazione.

coldiretti
Tra le varie personalità, il Giornalista Tg3 Giorgio Tonelli ha avuto il ruolo di moderatore.
Sono intervenuti:

Jamil Sadelghovaad Assessore Attività Economiche Città di Rimini ha aperto il convegno con i saluti in veste di rappresentante del sindaco. Ci ha spiegato con gran soddisfazione come Rimini sia una delle città italiane in cui i fastfood fanno maggiormente fatica ad atterrire. Perché anche i giovani sono abituati ad un’alimentazione legata al territorio.
“Oggi l’alimentazione è diventata una moda, ma è ovvio che lo sia, perché di base è parte della nostra cultura e la cultura dev’essere di moda”.

Giuseppe Salvioli Presidente COLDIRETTI di Rimini ha posto l’attenzione sui sapori ritrovati e su quei prodotti che fanno parte della ricchezza del territorio come pesce ed olio. Sottolineando come sia più difficile prendere un cibo povero e portarlo sulla tavola piuttosto che prenderlo già pronto. Ma anche quanto sia importante far fronte a questa difficoltà e impegnarci a superarla per favorire un’alimentazione più sana e maggiormente a km zero.

Rosita Boschetti Curatrice Casa Pascoli di San Mauro ci ha presentato il legame tra Giovanni Pascoli e la sua terra, in quanto promotore della cultura del buon cibo nei suoi scritti, nelle lettere e nelle poesie. (Vi consigliamo la poesia scritta sulla Piada, l’unione di cibo e cultura sfiora la perfezione!)

Antonina Fazio Nutrizionista, Specialista in Patologia Clinica ci ha esposto una relazione sull’importanza del restare in salute mangiando e bevendo bene, facendo riferimento agli alimenti che possono minimizzare i rischi per le patologie cardio vascolari.

Infine le conclusioni sono state di Anacleto Malara Direttore Coldiretti Rimini Forlì-Cesena riguardo l’importanza del chilometro zero, della qualità dei nostri prodotti, la specificità territoriale e culturale per la valorizzazione dei prodotti locali e del turismo romagnolo.

Pin It on Pinterest