Seleziona una pagina

Abbiamo conosciuto Settimio che ci racconta come ha scelto di cambiare la sua vita alimentare affidandosi ad un nutrizionista dietista online grazie alla versione
Il Tuo Nutrizionista di docFaber.

racconti di dieta

 “Quanti anni ha e di cosa si occupa? Cosa fa nel tempo libero?”

“Ho 54 anni e sono un poliziotto. Purtroppo trascorro la mia giornata lavorativa per la maggior parte del tempo al computer e anche parte del mio tempo libero.

Per mia fortuna io e mia moglie abbiamo una bassottina che ci spinge ad uscir fuori per fare qualche passeggiata a piedi.”


“Quante e quali diete ha provato nel corso degli anni? A quando risale la sua prima dieta, era giovane o si tratta di una cosa più recente? DocFaber è la sua prima dieta?”

“In realtà ho provato tantissime diete nel corso degli anni, alcune di queste erano più o meno buone per il corpo, mentre altre erano completamente devastanti per la mia salute.

In passato praticavo sport a livello agonistico, pugilato, ma dopo la fine dell’attività sportiva sono iniziati i miei problemi con il corpo e con il peso.

L’ultima dieta risale a circa 6 anni fa ed è stata “fai da te”. Si trattava di una dieta ad alto contenuto proteico che inizialmente mi ha fatto calare di peso ma, con il tempo, mi ha portato ad avere un’uricemia alta. E infine quando ho smesso quella dieta ho ripreso il doppio dei chili che avevo perso.”

“Quale motivo l’ha spinta a iniziare un percorso alimentare?”

“Beh devo dire che un gran merito ce l’hanno i miei colleghi di lavoro che mi hanno spronato a decidermi e a scegliere un regime alimentare adeguato. Un altro elemento che mi ha spinto a prendere questa scelta è il fatto di non poter mai partecipare ad un evento o ad un’operazione importante a causa della mia scarsa agilità dovuta al mio peso.”

“Pratica dell’attività fisica?”

“Attualmente no, solo passeggiate con la mia Nina, una bassottina tutto pepe e mia moglie.”

“Qual è la parte del suo aspetto che reputa più problematica?”

“Beh in generale è tutto l’aspetto fisico ma non solo, anche la salute. Del mio corpo, è sicuramente la parte alta quella più problematica. Ma soprattutto riscontro problemi respiratori durante la notte.

“Quale parte del suo fisico vuole migliorare?”

Come ho già detto, un po’ tutto!”

“In quale momento della giornata le è più difficile seguire la dieta?”

“Più che altro nel pomeriggio. Avendo iniziato a seguire la dieta, mi porto gli alimenti previsti in ufficio, per il pranzo. Poi quando torno a casa, di solito verso le 15-15:30, comincia quel languorino atroce che non riesco a sopportare.
Molte volte per sopperire a questa fame, come suggerito dal dott. Malipiero, mangio un paio di cucchiai di crusca e bevo un bicchiere d’acqua. E poi aspetto con ansia l’ora dello spuntino. Questo è il mio pomeriggio difficile!”

“Come ha conosciuto il dottor Malipiero?”

“In realtà attraverso internet mentre cercavo un programma valido di nutrizione alimentare sana”

“Come e perché ha deciso di utilizzare docFaber?”

“Cercando un programma di nutrizione alimentare online, ho analizzato alcuni software e tra tutti mi ha incuriosito DocFaber, perché è molto elastica negli alimenti che offre e prevede molte opzioni (mangiare al ristorante, in mensa, al sacco etc) effettivamente reali, che viviamo tutti i giorni.

A questo poi si deve aggiungere poi la sezione in cui docFaber suggerisce alcuni consigli, la lista della spesa.. Tutto questo mi ha fatto tornare la voglia di rimettermi in discussione in fatto di presenza fisica. Una voglia che non avevo da tempo.”

“Come si trova con la versione Premium e Il tuo Nutrizionista?”

“Bene devo dire, ad oggi, dopo 31 giorni dall’inizio del percorso alimentare, ho perso 7kg e credo che ancora il bello deve arrivare dopo che avrò ritirato e consultato con il dottor Malipiero, il test del DNA.”

“Quali funzionalità Premium preferisce?”

“Sicuramente la scelta degli alimenti che non mi piacciono o a cui sono intollerante e anche la lista della spesa che aiuta sia me che mia moglie ad acquistare solo ciò che effettivamente devo mangiare.”

Pin It on Pinterest