Seleziona una pagina
Buongiorno agli amici docFaber, siete già in vacanza o ancora a lavoro? Oggi dedichiamo questo articolo a tutti quelli che come noi hanno scelto la Riviera Romagnola per le vacanze al mare di quest’anno. 

Partiremo da Rimini perché, insieme a Bologna, rappresenta la città di origine di docFaber e perché, tra nativi e non, l’adoriamo un po’ tutti. Procederemo poi con Riccione e Cervia e a queste tre località di mare bellissime dedicheremo i nostri articoli dove passeremo in rassegna tutti i migliori ristoranti.

RIMINI:

una città sul mare con un’offerta culinaria non solo da villeggiatura ma soprattutto di tradizione e ricerca. È ricca di piatti per il pesce ma è ottima anche per la carne, è conosciuta per la cucina dell’entroterra più tradizionale e ovviamente per essere la regina della piada.

Il posto caratteristico e che da solo unisce sia la città dei riminesi che la bellezza turistica per i suoi ospiti è senz’altro rappresentato dal Borgo San Giuliano: il vecchio borghetto dei pescatori si mostra tra stradine strette e casette colorate con i murales felliniani, il ponte Tiberio e un tratto del fiume Marecchia. Ed è proprio qui che si concentrano ricette marinare, tradizionali e rielaborazioni. Vediamo insieme alcuni ristoranti dislocati tra il Borgo e l’entroterra dove gustare i veri piatti riminesi:

Nud e Crud

Che tradotto significa nudo e crudo ed è uno di quei posti belli, versatili ma soprattutto buoni per le materie prime scelte e nello stesso tempo non impegnativi. Ottimo per la piadina ma anche per piatti di pesce e di verdure.

Osteria de’ Borg

L’Osteria del borgo racchiude molti dei piatti della cucina romagnola, taglieri di salumi e formaggi. E immancabili la mora romagnola e il formaggio di Fossa.

Retro’borgo

Una cantina con piatti di pesce e la zuppa variabile a seconda degli ingredienti a disposizione, ingredienti buoni e freschi come quelli di casa.

Sotto Sale

Un posto dove pane e pasta sono fatti a mano con la farina di semola di Gragnano e dei mulini delle campagne. E dove i connubi di salumi e formaggi locali si fondono con quelli provenienti da lontano.

La Lella

La regina della piada riminese diventata ormai un’istituzione per la città è La Lella che con la sua varietà di piade e solarità vi renderà sazi e accolti a dovere.

Sulle colline

La Romagna non è solo mare e se lo chiedete ai riminesi vi diranno che sono le colline e l’entroterra le cose più belle. Perché le colline hanno la mora romagnola, la fossa, il sangiovese e la pasta fatta in casa. Immaginate tutto questo racchiuso in un ristorante…

La Sangiovesa

L’osteria nel centro di Santarcangelo: in un posto tutto da scoprire si trova il fulcro della cucina tradizionale solo ed esclusivamente romagnola. Con diverse sale dai nomi e temi diversi il ristorante propone piatti che rimandano ai vecchi sapori, alla pasta e fagioli all’antica, alla salsiccia con la cipolla bianca, al formaggio di San Patrignano.

Se vi è venuta fame anche se è ancora presto allora sicuramente i ristoranti di Rimini faranno al caso vostro 🙂

 

Pin It on Pinterest