Seleziona una pagina

Per riprendere le buone abitudini alimentari e iniziare una sana dieta dopo le vacanze natalizie vi consigliamo di non lasciare nulla al caso con un’attenzione particolare sul sale.
Proprio per questo abbiamo chiesto al nostro dietista qualche consiglio per condire gli alimenti in modo da portare sapore e colore ai piatti senza esagerare con il sodio.

sale
Ma cos’è il sale?

Stiamo parlando di un alimento che è sempre stato prezioso, fin dall’antichità, al punto tale da dare origine al termine salario, proprio per nominare il compenso dei legionari, concetto ancora oggi in uso.
Al di là dell’excursus storico, l’importanza del sale investiva in termini pratici la conservazione degli alimenti fino a tempi davvero molto recenti. Mia nonna mi racconta sempre di come conservasse la verdura, il formaggio e la carne e ancora oggi la vedo cospargere la ricotta di sale per conservarla qualche giorno in più.

Ora proviamo a spendere due righe in termini chimici:

ciò che usiamo tutti i giorni altro non è che il cloruro di sodio. Normalmente noi avremmo bisogno di 0,25-1,5 grammi di sale, ma noi arriviamo in media a consumarne quasi 12 grammi al giorno, dieci volte la quantità da assumere.

Partendo da tali valori la semplice riduzione del sodio nella nostra dieta alimentare ci permetterebbe di rientrare nei parametri richiesti dal nostro fabbisogno corporeo e di non creare problemi alla salute.

Tuttavia non solo la quantità ma anche la tipologia del sale è molto importante, in merito il Dottor Fabrizio Malipiero ci consiglia di usare il sale marino integrale che si presenta più grezzo alla vista e di un colore più scuro. Sconsiglia invece di utilizzare il sale iodato in quanto maggiormente raffinato e dunque più dannoso. In sostituzione al sale soprattutto per chi predilige le pietanze più saporite possiamo utilizzare un pizzico di dado vegetale biologico senza glutammato di sodio.

Vi sono poi moltissimi condimenti alternativi, primo fra tutti il succo di limone. Molta importanza hanno le spezie, alle quali dedicheremo un articolo nel quale saranno indicate le proprietà e gli utilizzi. Nel frattempo tra tutte le spezie, fate attenzione ad utilizzare il pepe, una delle spezie più dannose ma abusate pure di curcuma e zenzero!

Un ultimo appunto per quanto quando preparate un’insalata o una minestra, proteste sostituire quasi totalmente il sale con qualche pomodorino secco o cappero, da aggiungere a crudo o in cottura.

  Doris Pesce

Pin It on Pinterest