Seleziona una pagina

La Barba del Negus (o Agretti)

La Barba del Negus (Negus è un titolo nobiliare etiope corrispondente a quello di re) è le piantina giovane della Salsola soda e a seconda delle varie regioni d’Italia è detta anche  Barba dei Frati , Agretti, Lischi, ecc.. E’ una pianta appartenente alla famiglia delle Chenopodiaceae come gli spinaci, la bietola e la barbabietola; è originaria del Mediterraneo. Il suo habitat sono le zone costiere dove cresce su terreni ricchi di sale.La troviamo nei mercati da metà aprile a tutto maggio. In cucina la Barba del Negus costituisce un ottimo contorno ed accompagnamento a svariate portate di carni rosse e bianche, legumi, uova e formaggi freschi o stagionati.

La Barba del Negus è una pianta che soddisfa tipicamente le necessità del nostro organismo in primavera, ed infatti è ricca di potassio, caroteni antiossidanti, vitamina C e B3 ed è soprattutto ricca di calcio. Proprio per la sua composizione nutrizionale è molto diuretica, remineralizzante e depurativa. Grazie al contenuto di sali minerali e clorofilla, facilita l’eliminazione delle scorie accumulate durante l’inverno e depura il sangue da colesterolo e trigliceridi in eccesso.
La Barba del Negus è rinfrescante e leggermente tonica.
Per sfruttare al meglio le sue caratteristiche nutrizionali, l’ideale sarebbe consumarla ogni giorno per un mese, ben lavata e scottata al vapore o in padella con olio e limone.

La Barba del Negus

Barba del Negus in insalata

Ingredienti:

  • 2 mazzetti di Barba del Negus,
  • olio extravergine d’oliva,
  • succo di limone.

Una volta eliminata la parte vicina alle radici, privarla della terra lavandola più volte. Lessarla  in abbondante acqua bollente salata con un pizzico di dado biologico senza glutammato di sodio; giunti a cottura, scolarla accuratamente e passarla sotto  l’acqua fredda. Condire semplicemente con olio e abbondante limone per rendere più biodisponibili i minerali, il calcio e il ferro vegetali.

Barba del Negus, capperi e acciughe

Ingredienti:

  • 2 mazzetti di Barba del Negus,
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale ben sgocciolati,
  • 4 filetti di acciughe sott’olio,
  • il succo di ½ limone,
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva.

In un mortaio pestare le acciughe ed i capperi insieme all’olio, poi aggiungere il succo del limone e mescolare gli ingredienti per amalgamarli. Lavare la Barba del Negus e farla lessare in abbondante acqua bollente per un paio di minuti. Scolare e raffreddare sotto acqua fredda per fermare la cottura (la Barba deve essere al dente!). Far sgocciolare ed asciugare per qualche minuto, e condire con il pesto precedentemente preparato.

Barba del Negus con scaglie di pecorino

Ingredienti:

  • 3 mazzi di Barba del Negus,
  • limone o aceto balsamico,
  • pecorino,
  • olio extravergine di oliva.

Pulire accuratamente la verdura eliminando le radici terrose. Lavare scrupolosamente in acqua corrente. Far bollire la Barba del Negus in poca acqua per una decina di minuti (non aggiungere sale perché si utilizzerà il pecorino!). Scolare bene e servire con olio e limone o aceto balsamico. Cospargere il piatto con scaglie di pecorino.

Barba del Negus in padella

Ingredienti:

  • 4 mazzetti di Barba del Negus,
  • 4 pomodori ben maturi,
  • olive nere denocciolate,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato,
  • olio extravergine d’oliva, un pizzico di pepe.

Mondare e lavare la Barba del Negus eliminando la parte rossa. Scottarla in una pentola con acqua bollente per alcuni minuti e scolare. In un tegame a parte far rosolare l’aglio con l’olio, aggiungere la Barba del Negus, rosolare alcuni minuti poi aggiungere  i pomodori già spellati e privi dei semi, pepe e cuocere per circa 20-25 minuti; poco prima del termine della cottura aggiungere le olive e il prezzemolo; servire caldo.

Pin It on Pinterest