Seleziona una pagina

La maggior parte delle nostre ricette e dei nostri consigli coinvolgono prodotti di natura vegetale, dai primi, ai secondi, ai condimenti, tra cui il LATTE. Lo facciamo per molteplici motivi, tra cui soddisfare le esigenze di tutti, garantire al nostro organismo un apporto migliore di sostanze nutritive come le proteine e i grassi buoni e infine per una migliore sostenibilità ambientale.

latte

Iniziamo parlando del latte vegetale e docFaber attraverso una piccola ricerca dedica ai suoi utenti un articolo per fare chiarezza su tutti i latti vegetali esistenti. Quanti sono, quali sono i migliori e quali sostanze nutritive possiedono?  

 

Innanzi tutto specifichiamo che ne esistono moltissimi e quelli che noi vediamo tra i ripiani dei supermercati e dei negozi biologici o specializzati sono soltanto una minima parte. Siano essi derivanti da piante erbacee, cereali, frutti, frutta secca, semi e legumi.

 

 

Per far chiarezza li suddividiamo in base alla provenienza:

 

LEGUMI:
  • Soia: iniziamo dal latte di soia in quanto uno dei più diffusi e anche il più consigliato sostituto di quello vaccino dato che non ha bisogno di enzimi per essere digerito. E’ ideale per le persone che soffrono di diabete e di colesterolo alto ma anche di problemi circolatori e ipertensione arteriosa perchè è ricco di isoflavoni, calcio, magnesio e potassio. Inoltre è molto povero di grassi ed è ricco di proteine. Tuttavia spesso il latte di soia che troviamo in circolazione è geneticamente modificato dunque più che far meglio di quello vaccino, potrebbe far peggio. Dunque vi consigliamo di preferire quello biologico in modo da garantire al vostro organismo le funzioni nutritive necessarie soprattutto se rappresenta l’elemento principale della vostra colazione.

 

CEREALI:
  • Avena: ottimo per l’apparato digerente grazie alla gran quantità di fibre, ha un buon apporto di proteine e carboidrati e una bassa quantità di grassi;
  • Farro: il latte di farro è quello più ricco di calcio e di proteine, molto consigliato per gli sportivi;
  • Orzo: è ricco di vitamine e sali minerali, ottimo per chi ha il diabete e chi soffre di colesterolo alto;
  • Riso: il latte di riso è ricco di triptofano e vitamina B, elementi che danno energia e serenità. Consigliato per le sue proprietà distensive piuttosto che per le sue funzioni nutritive vere e proprie, possiede infatti la più bassa quantità di proteine e grassi buoni rispetto agli altri e la maggior quantità di glucidi.

 

FRUTTA SECCA:
  • Mandorla: ricco di magnesio, calcio e vitamina E, è consigliato per persone che soffrono di anemia e debolezza perché possiede anche una discreta quantità di ferro.
  • Noci: molto ricco di antiossidanti è un connubio di salute data la quantità di vitamina E, acidi grassi, omega 3 e 6, selenio, magnesio, zinco e rame.
  • Cocco: ottenuto dalla polpa del frutto e non dal suo liquido, è ricco di glucidi e di grassi buoni. Indicato per chi soffre di celiachia e intolleranza al lattosio.
  • Nocciola: molto difficile da trovare in commercio, è ovviamente uno dei più buoni al gusto ma rispetto a quello di mandorla e noci contiene più glucidi e sicuramente meno sostanze nutritive buone. Non per questo dovete evitarlo, ma non abusatene!

 

SEMI:
  • Quinoa: privo di glucidi e ricco di proteine, è un alimento colmo di sostanze nutritive importanti e proprio per questo è molto consigliato per tutti coloro che abbracciano un’alimentazione vegetariana.
  • Canapa: il meno diffuso a causa dei pregiudizi che abbiamo nei confronti della canapa in generale, non a caso anche la farina è poco consumata. Invece è ricco di acidi grassi buoni e omega 3 e anche di proteine.

 

Dopo questa lunga carrellata di possibilità, non avete che l’imbarazzo della scelta. Noi vi consigliamo sempre di variare le vostre scelte alimentari in modo da garantire al vostro organismo il giusto apporto di sostanze nutritive e anche di gusto e piacere.

Pin It on Pinterest