Seleziona una pagina

Oggi non solo è Lunedì, è il Lunedì della merla!

Sapete perché si dice così? Ecco la vera storia dei tre giorni della merla!

merla
Una merla dal bellissimo piumaggio bianco, come noi odiava gennaio, mese freddo e duro, che non faceva altro che scatenare freddo e gelo non appena lei usciva dal nido per cercare il cibo.
La merla allora stufa delle continue persecuzioni decise di combattere gennaio facendo provviste che le bastassero per il mese intero e poi si rinchiuse nel suo nido. Rimase lì, al riparo, riposando e mangiando per tutto il mese, che all’epoca durava ventotto giorni.

Finalmente il 28 giorno gennaio finì, così la merla sgusciò fuori dal nido e credendo di aver vinto gennaio si mise a cantare per prenderlo in giro.
Gennaio, furioso, se ne risentì e chiese tre giorni in prestito a febbraio, in cui scatenò bufere di neve, vento, gelo, pioggia.
Strapazzata e ammalata, la merla si nascose in un camino e vi restò aspettando che la bufera passasse. Così trascorsi i tre giorni la merla uscì dal camino, ma a causa della fuliggine, la merla era diventata tutta ingrigita.
Così rimase per sempre con le piume nere e da quel giorno tutti i merli nascono di quel colore!

Dato che la merla è uscita semplicemente grigia mentre noi potremmo aumentare i nostri chili già avanzati durante le vacanze di Natale, non ti chiediamo di non odiare il gelo ma prova a combatterlo con lo sport.
Noi abbiamo scelto la bellezza della neve. Tu?

Pin It on Pinterest