Seleziona una pagina

Achillea millefolium – Famiglia: Asteracee/Composite


L’Achillea millefolium nel suo nome italiano Achillea Millefoglie è una pianta erbacea spontanea e perenne che cresce in tutte le regioni italiane, anche se il suo habitat naturale è rappresentato dai luoghi sassosi ed Alpini del Piemonte, Lombardia, Trentino e Friuli.

Può partire da un’altezza minima di 10 cm e raggiungere i 70 cm, con le sue foglie dal profumo aromatico e i fiori di piccole dimensioni di colori tra il bianco e il rosa con una fioritura principalmente estiva.

Scopriamo l’etimologia della parola grazie a Plinio secondo la cui tradizione Achille, dietro suggerimento di Venere, usò questa pianta per curare la sua ferita e le ferite dei suoi compagni d’arme, nell’assedio di Troia. Il nome tuttavia è stato assegnato comunque da Linneo mentre l’attributo millefoglie deriva dalle sue foglie molto frastagliate. 

Perché oggi vi parliamo dell’achillea? 
achillea millefoglie

Fioritura dell’achillea

Cosa ci interessa: Grazie al suo nome mitologico, era considerata dagli antichi, l’erba del guerriero. E grazie alla leggenda di Achille viene utilizzata per le sue molte proprietà:

  • indicata per il bruciore dello stomaco ed epiteliale grazie alle sue capacità antinfiammatorie;
  • consigliata per i dolori mestruali;

  • aiuta il processo di cicatrizzazione;
  • e infine possiede moltissime proprietà interessanti per trattamenti di bellezza per l’azione rassodante, astringente e lenitiva. 

Curiosità: È caratterizzata da un gusto amarognolo ed aspro e, proprio a causa di questo suo gusto, tende a stimolare l’appetito. Dunque se non è il caso di stimolarlo vi suggeriamo di limitarne il consumo. Altrimenti di contro, in caso di debolezza è fortemente consigliata per riattivare le forze. 

Pin It on Pinterest